Stampe optical trend inverno 2016 – Italian Food And Style
A/I Giorno Marrone

Stampe optical trend inverno 2016

555

Alzi la mano a chi non piace il tiramisù?

Ero certa, nessun arto si è elevato verso il cielo!

Allora, correte a leggere la ricetta della “Quenelle di tiramisù con pianure di sabbia di frolla” proposto dello Chef Antonio Menna; una delicato connubio tra il gusto deciso del caffè e la freschezza della menta e delle fragole.

Abbinato a questa rivoluzionaria ricetta un outfit dall’effetto optical, come impongono i diktat della moda per questa stagione.

Stivaletti in pelle spazzolata con fibbie e frange, borsa con doppio manico e tasche esterne, bracciale in resina placcato in oro con chiusura a calamita, abito a tubino in jersy e lana con chiusura sul retro, con fantasia a righe (verticali, orizzontali e oblique)  per un effetto decisamente optical,  vero must have.

Gli stilisti di fama mondiale hanno proposto per A/I 2015/16 accessori e capi di abbigliamento interamente decorati con cerchi, cubi, quadrati, righe e figure astratte, il risultato? Un effetto ottico esplosivo!

Da ByblosValentino, passando per Emilo Pucci, Dior, Disegual e Gucci, è un crescendo di effetti psichedelici che evocano il pop, in versione total o soft, black& white o multicolor.

Soft Optical

Se volete seguire le mode, ma non volete essere guardate come un’opera Pop Art, scegliete uno stile optical soft.

Basta un solo accessorio, o vestiti con inserti neutri che spezzano l’effetto di grafismo disordinato, oppure giocate con i contrasti: pull dai toni basic su gonne o pantaloni scenici.

Dior punta sull’effetto zebrato, Valentino sulle figure geometriche rombi, quadrati, cerchi, mentre, Bottega Veneta opta per pantaloni palazzo a quadretti bianchi e neri.

Total Optical

Per stupire occorre far ricorso a stampe optical all over.

Decisamente scenici i vestiti “black & white” firmati dalla maison Valentino, che si distinguono grazie ai giochi di righe, verticali ed orizzontali, o per le figure geometriche, grandi e piccole, che dividono la parte superiore ed inferiore degli abiti, regalando un effetto ipnotico.

Emilio Pucci propone la stampa Pop sugli abiti in stile anni’70. Corti a trapezio, ricoperti interamente da rombi, righe, cerchi, spirali e quadretti, che proseguono senza interruzione sui cuissard fascianti,effetto calza, altissimi.

“Vedo non vedo”, invece è l’effetto ricreato da Byblos sui suoi vestiti, ricorrendo a tessuti trasparenti su cui applica figure geometriche nere e bianche.

Optical Multicolor

Per un effetto decisamente Pop Art occorre il colore, anzi, una moltitudine di colori.

Byblos sceglie le tonalità del blu, rosa, nero e bianco con fantasia a righe irregolari. Stella Jeans colora i tubini nelle nuances dell’ocra, Dior, dal canto suo, lancia completi decorati con inserti in pizzo che creano righe diagonali.

Ferragamo, invece, opta per figure geometriche rosse, gialle, nere e marroni per decorare i tubini lunghi sino al ginocchio.

Per concludere: i capispalla

Pensiero unanime degli stilisti: Il cappotto deve vedersi!

Dior lo fa con un cappotto lungo con decori ottici in 3D, utilizzando il rosso, l’ocra, il blu e il nero. Prada ricorre ai grafismi colorati dai toni marrone, grigio e nero, ed infine Valentino si sbizzarrisce con cerchi pieni: rossi, bianchi e neri, disposti in righe verticali.

Ma scopri nel dettaglio la tendenza optical 2016.

34529534xv_14_fVESTITO JUST CAVALLI

44889487tv_14_f

STIVALETTI MICHAEL KORS

45282255aj_14_f

BORSA MAISON MARGIELA11

50166046jd_14_f-236x300

BRACCIALE HORMIGA

11887955_1639094796369628_7480637438489752221_n

Quenelle di tiramisù con pianure di sabbia di frolla”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Tiramisù con frolla

Involtini di manzo con casera e zucchine